La revisione dell’auto è un obbligo previsto dal Codice della Strada, che serve a verificare il corretto funzionamento delle componenti del veicolo e a garantire la sicurezza della circolazione. Ma cosa succede se non la fate entro i termini stabiliti dalla legge? Quali sono le sanzioni che potete incorrere? In questo articolo, vi spieghiamo tutto quello che c’è da sapere sulla revisione dell’auto, dalla frequenza alle modalità, dalle multe alle conseguenze.

Cos’è la revisione dell’auto e perché è importante

La revisione dell’auto è un’ispezione tecnica che verifica lo stato di efficienza e di sicurezza del veicolo, controllando le sue principali componenti, come i freni, le luci, le gomme, il motore, il telaio, la carrozzeria, gli impianti elettrici e di scarico. La revisione dell’auto è importante perché permette di rilevare eventuali anomalie o difetti che potrebbero compromettere la sicurezza del conducente, dei passeggeri e degli altri utenti della strada. Inoltre, la revisione dell’auto è utile per prevenire guasti e malfunzionamenti che potrebbero richiedere interventi di riparazione più costosi e complessi.

Quando fare la revisione dell’auto e come ricordarsi la scadenza

La revisione dell’auto va fatta periodicamente, in base al tipo e all’età del veicolo. Per le auto, la prima revisione deve essere eseguita dopo 4 anni dalla prima immatricolazione, entro il mese in cui è stata rilasciata la carta di circolazione. Le revisioni successive alla prima vanno fatte ogni 2 anni, sempre entro il mese in cui è stata effettuata l’ultima ispezione. Per esempio, se la vostra auto è stata immatricolata il 15 gennaio 2020, la prima revisione dovrà essere fatta entro il 31 gennaio 2024, e le successive entro il 31 gennaio 2026, 2028, 2030 e così via.

Per ricordarsi la scadenza della revisione dell’auto, ci sono diversi metodi. Il più semplice è controllare il bollino che viene apposto sul parabrezza del veicolo dopo ogni revisione, che indica il mese e l’anno in cui è stata effettuata. Un altro modo è consultare la carta di circolazione, che riporta la data dell’ultima revisione. In alternativa, potete usare dei servizi online o delle app che vi inviano delle notifiche quando si avvicina la scadenza della revisione dell’auto.

Dove fare la revisione dell’auto e quanto costa

La revisione dell’auto può essere effettuata solo presso le officine autorizzate dal Dipartimento per i trasporti terrestri, che sono facilmente riconoscibili dal cartello con la scritta “Revisione veicoli”. Queste officine sono dotate di attrezzature e personale qualificato per eseguire i controlli previsti dalla normativa. Al termine della revisione, l’officina rilascia un certificato di avvenuta revisione, che va conservato a bordo del veicolo, e appone un bollino sul parabrezza, che indica il mese e l’anno in cui è stata fatta l’ispezione.

Il costo della revisione dell’auto varia in base al tipo di veicolo e alla regione in cui si effettua. In generale, il prezzo si aggira intorno ai 70 euro per le auto a benzina e ai 80 euro per le auto a gasolio, a cui vanno aggiunti i costi di eventuale ripristino o sostituzione di componenti difettosi. Per risparmiare sul costo della revisione dell’auto, potete confrontare le tariffe delle diverse officine autorizzate nella vostra zona e scegliere quella più conveniente. Inoltre, potete approfittare di eventuali offerte o promozioni che alcune officine offrono ai loro clienti.

auto vintage - Foto di cottonbro studio/pexels.com

auto vintage – Foto di cottonbro studio/pexels.com

Cosa succede se non fate la revisione dell’auto nei tempi previsti

Se circolate con un veicolo che non è stato sottoposto alla revisione nei termini previsti, potete essere fermati dalla polizia stradale e sanzionati. La multa per mancata revisione va da 173 a 694 euro, ed è raddoppiabile in caso di recidiva. Inoltre, il veicolo viene sospeso dalla circolazione fino a quando non viene revisionato. Questo significa che non potete più guidarlo, ma dovete portarlo presso l’officina autorizzata più vicina per effettuare la revisione. Se invece lasciate il veicolo parcheggiato in un luogo pubblico, potete essere multati per abbandono di veicolo.

Se invece circolate con un veicolo sospeso dalla circolazione per mancata revisione, la sanzione è ancora più pesante: da 2.257 a 7.993 euro, oltre al fermo amministrativo per 90 giorni. Il fermo amministrativo implica che il veicolo viene sequestrato e custodito presso un deposito autorizzato, a vostro carico. Se continuate a circolare con un veicolo sottoposto a fermo e senza revisione, rischiate anche la confisca del mezzo, che comporta la perdita definitiva della proprietà e del valore del veicolo.

Come evitare le sanzioni per mancata revisione dell’auto

Come vedete, le conseguenze della mancata revisione dell’auto sono molto severe, sia dal punto di vista economico che da quello della sicurezza. Per evitare di incorrere in queste sanzioni, vi consigliamo di controllare sempre la scadenza della revisione e di prenotare in tempo l’appuntamento presso l’officina autorizzata più vicina. In questo modo, potrete circolare tranquillamente e senza rischi, e mantenere il vostro veicolo in buone condizioni. Ricordate che la revisione dell’auto non è solo un obbligo legale, ma anche un gesto di responsabilità verso voi stessi e verso gli altri.