Mangiarsi le unghie è un’abitudine molto diffusa tra bambini, adolescenti e anche adulti. Si tratta di un disturbo compulsivo chiamato onicofagia, che può avere conseguenze negative sia a livello fisico che psicologico. In questo articolo, ti spiegheremo perché ci si mangia le unghie, quali sono i rischi per la salute e come si può smettere di farlo con alcuni consigli e rimedi pratici.

Perché ci si mangia le unghie?

L’onicofagia è spesso legata a stati di ansia, stress, noia o frustrazione, che inducono il soggetto a portare le mani alla bocca e a rosicchiare le unghie e le cuticole. Questo comportamento ha una funzione di scarico emotivo, che però non risolve il problema di fondo, ma anzi lo aggrava. Infatti, mangiarsi le unghie può essere un sintomo di un disagio psicologico più profondo, come una bassa autostima, una scarsa fiducia in sé o una difficoltà a gestire le proprie emozioni.

Quali sono i rischi per la salute di mangiarsi le unghie?

Mangiarsi le unghie può provocare una serie di danni sia a livello fisico che psicologico. A livello fisico, le conseguenze più comuni sono:

  • Dolore, sanguinamento, infezioni, deformazioni e indebolimento delle unghie, che possono compromettere la loro funzione protettiva e estetica.
  • Danni ai denti e alle gengive, come erosione dello smalto, carie, sensibilità, infiammazione e sanguinamento.
  • Ingestione di batteri, virus, funghi e parassiti, che possono causare malattie gastrointestinali, respiratorie o cutanee.
  • Alterazione del gusto e dell’olfatto, a causa della presenza costante delle unghie in bocca.

A livello psicologico, le conseguenze più frequenti sono:

  • Riduzione dell’autostima, a causa della percezione di avere un’abitudine infantile, antiestetica e incontrollabile.
  • Isolamento sociale, a causa della vergogna di mostrare le proprie unghie o di essere scoperti a mangiarle.
  • Ansia e depressione, a causa della frustrazione di non riuscire a smettere di mangiarsi le unghie o di non affrontare le cause del proprio malessere.
Ragazza in ansia - Foto di Moose Photos/pexels.com

Ragazza con top rosa – Foto di Moose Photos/pexels.com

Come smettere di mangiarsi le unghie: consigli e rimedi

Per smettere di mangiarsi le unghie, è importante individuare le cause che scatenano questo comportamento e cercare di affrontarle con l’aiuto di un professionista, se necessario. Un terapeuta può aiutare a comprendere le origini dell’onicofagia, a modificare i pensieri e le emozioni che la alimentano e a sviluppare delle strategie alternative per gestire lo stress e l’ansia.

Inoltre, ci sono alcuni consigli e rimedi pratici che possono aiutare a smettere di mangiarsi le unghie, come:

  • Tenere le unghie corte, pulite e curate, magari con una manicure o uno smalto colorato, per renderle più attraenti e meno tentatrici. Questo può anche aumentare il senso di cura e di rispetto verso il proprio corpo.
  • Usare prodotti specifici, come smalti amari o repellenti, che rendono sgradevole il sapore delle unghie e scoraggiano il morso. Questi prodotti si possono trovare in farmacia o in erboristeria e sono sicuri e innocui.
  • Sostituire l’abitudine di mangiarsi le unghie con un’altra attività, come masticare una gomma, tenere in mano un oggetto, fare dei respiri profondi o delle tecniche di rilassamento. Questo può aiutare a distrarsi dallo stimolo di mangiarsi le unghie e a canalizzare l’energia in modo più positivo.
  • Premiarsi ogni volta che si riesce a resistere allo stimolo di mangiarsi le unghie, con un piccolo regalo, una gratificazione o una lode. Questo può rinforzare la motivazione e la fiducia in sé e creare un’associazione positiva tra il non mangiarsi le unghie e il benessere.
  • Chiedere il sostegno di familiari e amici, che possono aiutare a monitorare il comportamento e a incoraggiare i progressi. Questo può favorire il senso di appartenenza e di condivisione e ridurre il senso di solitudine e di vergogna.

Smettere di mangiarsi le unghie è possibile, ma richiede impegno, pazienza e determinazione. Con questi consigli e rimedi, potrai liberarti di questa abitudine e migliorare la tua salute e il tuo umore.