Se sognate di avere un giardino spettacolare, con fiori che raggiungono altezze sorprendenti, sappiate che non è impossibile. Esistono infatti diverse specie di piante perenni che possono crescere fino a due metri o anche più, regalandovi uno scenario mozzafiato. In questo articolo vi daremo alcuni consigli su come coltivare fiori alti due metri nel vostro giardino, quali sono le varietà più adatte e come curarle al meglio.

Come scegliere i fiori alti due metri

Prima di tutto, bisogna scegliere i fiori che si adattano meglio al vostro giardino, in base al clima, al terreno, all’esposizione e allo spazio disponibile. Non tutti i fiori alti due metri sono uguali: alcuni hanno bisogno di molto sole, altri di ombra parziale, alcuni preferiscono un terreno fertile e umido, altri uno sciolto e ben drenato. Inoltre, bisogna tenere conto della forma e del colore dei fiori, per creare un effetto armonioso e contrastante con le altre piante del giardino.

Tra le specie di fiori alti due metri più diffuse e facili da coltivare, possiamo citare:

  • La delphinium, nota anche come spirea o astilbe, che produce spettacolari spighe di fiori azzurri, viola, rosa o bianchi, da giugno a settembre. Richiede un terreno fertile e umido, una posizione soleggiata o semiombreggiata e una potatura dopo la fioritura.
  • La verbena bonariensis, che forma eleganti infiorescenze di fiori viola, da luglio a ottobre. Ama il sole, il terreno ben drenato e non ha bisogno di molta acqua. Si auto-semina facilmente e attira le farfalle.
  • La rudbeckia, che produce grandi fiori gialli con un centro scuro, da luglio a ottobre. Si adatta a diversi tipi di terreno, purché ben drenati, e ama il sole o la mezz’ombra. Resiste alla siccità e alle malattie.
  • La salvia, che offre una varietà di fiori di diversi colori, da maggio a ottobre. Predilige un terreno fertile e ben drenato, una posizione soleggiata o semiombreggiata e una potatura dopo la fioritura. Ha proprietà aromatiche e medicinali. Cresce bene nelle zone 4-9.
  • La girasole, che regala enormi fiori gialli, da luglio a settembre. Richiede un terreno profondo, fertile e umido, una posizione soleggiata e protetta dal vento e una concimazione regolare. Si orienta verso il sole e produce semi commestibili. Cresce bene nelle zone 3-9.

Come piantare i fiori alti due metri

Una volta scelti i fiori alti due metri che volete coltivare nel vostro giardino, dovete preparare il terreno e piantarli nel modo corretto. Ecco i passaggi da seguire:

  • Arricchite il terreno con del compost o del letame ben maturo, per renderlo più fertile e soffice. Se il terreno è troppo argilloso o sabbioso, aggiungete della torba o della sabbia per migliorarne la struttura e il drenaggio.
  • Scegliete il periodo migliore per piantare i fiori alti due metri, in base alla specie. In generale, la primavera e l’autunno sono le stagioni più indicate, perché il clima è mite e il terreno è umido.
  • Fate dei buchi nel terreno, della dimensione adeguata alla pianta che volete inserire. Lasciate uno spazio di almeno 50 cm tra una pianta e l’altra, per consentire una buona circolazione dell’aria e una crescita armoniosa.
  • Estraete le piante dai vasi o dalle confezioni in cui le avete acquistate, facendo attenzione a non danneggiare le radici. Se sono troppo intrecciate, scioglietele delicatamente con le dita o con un coltello affilato.
  • Inserite le piante nei buchi, facendo in modo che il colletto (la parte dove si uniscono le radici e il fusto) sia allo stesso livello del terreno. Riempite i buchi con la terra, pressandola bene intorno alle piante.
  • Innaffiate abbondantemente le piante, per favorire il loro attecchimento e la formazione di nuove radici. Se il clima è secco, ripetete l’irrigazione ogni due o tre giorni, fino a quando le piante non saranno ben stabilite.
Donna con girasoli - Foto di Дарья Шелкович/pexels.com

Donna con girasoli – Foto di Дарья Шелкович/pexels.com

Come curare i fiori alti due metri

Per avere dei fiori alti due metri sani e rigogliosi, è necessario seguire alcune semplici regole di manutenzione. Ecco cosa fare:

  • Concimate le piante una o due volte all’anno, preferibilmente in primavera e in estate, con un fertilizzante organico o minerale, adatto alla specie che coltivate. Seguite le dosi e le modalità indicate sulla confezione del prodotto.
  • Innaffiate le piante regolarmente, ma senza esagerare. Controllate il grado di umidità del terreno, inserendo un dito nella terra. Se è asciutto, potete annaffiare, altrimenti aspettate. Evitate di bagnare le foglie e i fiori, per prevenire l’insorgenza di funghi e malattie.
  • Eliminate le erbacce che crescono intorno alle piante, per evitare che competano per l’acqua e i nutrienti. Potete usare uno strumento apposito, come una zappa o un rastrello, oppure delle pacciamature naturali, come la corteccia o la paglia, che coprono il terreno e impediscono alle erbacce di germogliare.
  • Sfoltite i fiori appassiti, tagliandoli alla base con delle forbici da potatura. In questo modo, stimolerete la produzione di nuovi fiori e manterrete le piante in buona salute e forma.
  • Sostegno le piante con dei tutori, se tendono a piegarsi o a spezzarsi a causa del vento o del peso dei fiori. Potete usare dei bastoni di legno o di metallo, da infilare nel terreno vicino alle piante, e dei fili o delle corde, da legare ai fusti con dei nodi morbidi.

Seguendo questi consigli, potrete coltivare fiori alti due metri nel vostro giardino, creando uno spettacolo di colori e profumi che vi regalerà grandi soddisfazioni.